Attimi di vita di sei famiglie di arabi ed ebrei, raccontati in prima persona dai protagonisti. Storie che si dipanano dal 1917 ai giorni nostri, mentre la Storia cambia i destini, modifica i sogni, impone il suo corso.  I protagonisti, i loro figli e nipoti si incontrano, si sfiorano, si scontrano: in alcuni casi il loro incontro è saldato da legami indissolubili; in altri di questo incontro non hanno alcuna coscienza ed è solo il lettore a sapere che quel contatto, magari solo per uno sguardo, c’è stato.

Copertina300MosaicoMediorientale

Jaffa, 1917: per ragioni di sicurezza, circa cinquantamila persone devono evacuare la città. Tra esse ci sono Yaqub al Khatibi, intellettuale professore dell’Arab College, Leah Haimovitch, ebrea giovane e volitiva, e il suo amico arabo Abdallah Musallam, che insieme sognano un futuro di serena convivenza per i loro due popoli. Lontani da quei territori, a qualche anno di distanza, i cugini livornesi Davide e Daniele Lenzi vivono in prima persona le conseguenze delle leggi razziali e l’orrore dei campi di concentramento. Mentre nel suo villaggio a pochi chilometri da Gerusalemme l’adolescente Fakhry Hammad cerca di ricostruire una vita distrutta dal primo conflitto arabo-israeliano, dall’altra parte del mondo, in un’America ormai diventata patria per molti ebrei scampati alla Shoah, Amos Greenberg, organizza la propria aliyah per stabilirsi nei luoghi che ritiene suoi di diritto.Sono alcuni dei protagonisti di Mosaico mediorientale.

Fotogrammi di speranza, dolore, gioia, disperazione, brutalità, coraggio, eccezionalità, normalità, ingenuità, paura, incredulità, smarrimento, felicità. Tessere di un mosaico che si compone nel quadro dei grandi avvenimenti che hanno attraversato gli ultimi 100 anni; utile compendio al romanzo, un indice dettagliato di nomi, luoghi, riferimenti storici.

Raccontando le storie di queste sei famiglie, racconto la Storia di un intero secolo, la Storia di due popoli da sempre in bilico fra odio estremo ed estremo desiderio di pace. Attraverso le vicende dei figli e dei nipoti di questi personaggi si entra nel vivo di un conflitto che appare nella sua essenza più cruda e spietata.

 

 

 

LIVORNO 25 GIUGNO 2017

presso LE CICALE OPEROSE

MILANO 17 NOVEMBRE 2016

presso OPEN MILANO

Facebook Milano

ROMA 5 NOVEMBRE 2016

presso GENTE DI SAN LORENZO