La mitica Tam e il popolo Tuareg

Capoluogo dell’omonima regione, Tamanrasset è la seconda città dell’Algeria con circa 100.000 abitanti. Situata a 1400 m di altitudine, Tam è diventata una meta mitica per i viaggiatori degli anni ‘60, dove la concentrazione di nomadi e mercanti tuareg, sudanesi, meticci di ogni genere, arabi trasformava questo piccolo e insignificante villaggio in un luogo magico.

Tamanrasset, 2000 chilometri a sud di Algeri, è da sempre il punto d’incontro delle grandi carovane in arrivo da Agades e Arlit (Niger), Gao e Bamako (Mali). Oggi ha perso gran parte del suo fascino, ma rimane un importante mercato sulla rotta verso il Niger e il Mali. 
I mercati cittadini hanno un’impronta decisamente più nigerina e maliana che araba.

Nella regione di Tam predomina il popolo Tuareg.

Gruppo berbero originario della Libia, nei secoli i Tuareg si sono spostati sempre più a sud; nonostante oggi molti di loro si siano sedentarizzati, sono molto legati alla vita tradizionale e fino a non molti anni fa la maggior parte dei Tuareg conduceva ancora una vita nomade.

Società matriarcale, il capo più leggendario è stato una donna, Tin Hinan, che ha fondato un regno sui monti dell’Hoggar.

In Algeria ci sono circa 25.000 Tuareg “puri”, la maggior parte dei quali vive nell’Hoggar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *