Libreria El Ateneo

La Libreria El Ateneo, nel quartiere della Recoleta di Buenos Aires, è la più grande del Sud America, situata all’interno di quello che era il teatro Gran Splendid.

Inaugurato nel 1919 per volontà dell’imprenditore austriaco Max Glüksman, grande promotore del cinema e del tango, con quattro palchi e una platea dalla capacità di cinquecento persone, il Gran Splendid, realizzato da Però e Torres Armengol al numero 1860 di Santa Fe Avenue, era uno dei più lussuosi teatri di Buenos Aires.

In passato la struttura ha anche ospitato un cinema, in cui venivano proiettati film muti mentre l’orchestra suonava il tango dal vivo.

Nel 2000, il gruppo Yenny-El Ateneo, la catena di librerie più famosa dell’Argentina, decide di restaurare l’antico teatro e convertirlo in uno dei suoi locali, mantenendo tutto lo splendore dei balconi originali, del sipario di velluto rosso e della cupola affrescata.

Nella libreria, riadattata dall’architetto Fernando Manzone, i posti a sedere della platea sono stati sostituiti da scaffali stracolmi di libri, i palchetti del teatro restano a disposizione per la consultazione dei libri prima dell’acquisto e, sul retro di quella che fu la scena, ora c’è un caffè.

La Libreria El Ateneo – Gran Splendid possiede più di 120.000 titoli, meticolosamente ordinati per genere, negli scaffali che si trovano lungo tutte le pareti e nella platea.

Considerata una delle più belle librerie del mondo, la Libreria El Ateneo è effettivamente un luogo magico dove si perde la nozione del tempo nel girovagare tra gli scaffali, ascoltando pezzi di musica argentina nell’area riservata ai dischi o anche solo ascoltando il melodioso spagnolo degli argentini seduti ai tavolini del caffè.

Secondo una ricerca del World Cities Culture Forum, un’organizzazione di patrocinio culturale che unisce numerose grandi città del mondo, Buenos Aires è la città con più librerie per abitante al mondo. Stando all’ultimo sondaggio (realizzato nel 2013) sono in totale 734, e quindi circa 25 ogni 100mila abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *