Carenza di programmatori? Ci pensa Powercoders…formando i rifugiati

Follow by Email
Twitter
Visit Us
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share

Tutto è digitale, ma nelle aziende mancano i programmatori. Nelle nostre città i rifugiati sono “parcheggiati” senza la possibilità di ricostruire vite spezzate da esperienze traumatiche. Dalla combinazione di queste due situazioni nasce Powercoders che, come ha spiegato a ZeroUno Priya Burci, International Growth Officer, dalla Svizzera sta estendendo la propria attività in Italia

Leggi l’articolo completo su ZeroUnoWeb

Follow by Email
Twitter
Visit Us
YouTube
YouTube
LinkedIn
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *