Ultimi diari di viaggio

  • Tajikistan, viaggiando sul tetto del mondo

    Gran parte del viaggio si svolge sull'altopiano del Pamir, a quote che variano dai 3000 ai 4600 metri, tra laghi che sembrano lamine d'acciaio brillanti sotto il sole e le pendici scoscese delle montagne che si gettano nel Panji, il fiume che segna il confine con l'Afghanistan. Montagne brulle, vallate ricche di vegetazione che si alternano a canyon inquietanti, un fiume impetuoso che non lascia scampo

  • Ripercorrendo il Kirghizistan...dieci anni dopo

    Lasciato il Kazakhistan entriamo in Kirghizistan, ripercorrendo buona parte dei luoghi attraversati 10 anni fa. Riassaporo la magia della valle di Tash Rabat che invece viene un po' attenuata quando, il giorno dopo, torno al Son Kol. Magnifica la strada che conduce a Osh attraverso la valle Suusamyr e le gole di Chychkan

  • Il Kazakhistan tra steppe e grattacieli futuristici

    Forse è un commento banale, ma quello che colpisce subito del Kazakhistan è che è tutto “grande”, vasto, immenso: dalla capitale che è una sorta di museo dell’architettura moderna con i suoi palazzi dalle strutture ardite, alla steppa infinita che si perde nell’orizzonte di un cielo basso con le nuvole in 3D così vicine che sembra di poterle toccare, ai canyon con massi giganteschi in un apparente instabile equilibrio, alle maestose architetture islamiche

  • Patagonia... ed è subito viaggio

    Il nome di per sé evoca l’idea di viaggio per antonomasia. Perito Moreno, Penisola Valdes, Fitz Roy, Cerro Torre, Torri del Paine: un’immersione totale in una natura imponente. 

UNO SGUARDO AI VIAGGI PRECEDENTI

Le coste azzurre della Croazia, le gole profonde del Montenegro, le valli della Bosnia, il ponte di Mostar, Sarajevo unica, le montagne aspre dell’Albania, le sue coste bianche, i gioielli della Macedonia. Un viaggio nei Balcani sono tanti viaggi messi insieme

    Altro viaggio tanto sognato e sempre rimandato. Dopo la Libia era, insieme allo Yemen, uno dei paesi che più avrei desiderato visitare. Finalmente mi decido e opto per un viaggio breve nell’Hoggar con l’obiettivo principale di immergermi in quel fantastico posto che è l’Assekrem. Da anni un poster delle sue guglie campeggia nella mia cucina. Quando finalmente ci arrivo è esattamente come me l’aspettavo. Splendido.

      Un viaggio di 17 giorni che ci porta dai villaggi del Nord del Laos con lunghe camminate nella giungla visitando sperduti villaggi nelle montagne e placide navigazioni del Mekong e del Nam Ou, con una rigenerante sosta nella serena Luang Prabang tra Vat e stupa.

        Clicca sul paese per andare alla descrizione del viaggio (funziona solo nella versione desktop, su mobile servirsi del menu)

        MondoVisitato

        L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi     Marcel Proust

        ISRAELIANI E PALESTINESI

        CopEd2 150La questione israelo-palestinese ha provocato e continua a provocare accesi dibattiti e manifestazioni infuocate a difesa dell'una o dell'altra parte. Eppure la conoscenza dei fatti che caratterizzano questa vicenda è, in molti casi, superficiale, fagocitata dalle convinzioni ideologiche. Questo libro si rivolge a chi è invece interessato ad approfondire, negli elementi e fatti essenziali del contrasto, questa conoscenza, ma soprattutto non sia interessato a identificare "chi" ha ragione bensì a comprendere da dove nascono le ragioni degli uni e degli altri. Le tappe principali della vicenda israelo-palestinese, a partire dalla nascita del nazionalismo arabo e del sionismo a fine '800 fino ad arrivare, in questa seconda edizione, alla Primavera araba, la guerra in Siria e le ultime elezioni israeliane di marzo 2015.

        La storia di Israele e Palestina in 15 parti

        PAGINE FACEBOOK